Exporter Registry Form

La circolare n. 21/2009 del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, (pubblicata nella G.U. turca n.27097 serie 2 del 31.12.2008), prevede che l'importatore turco, prima di effettuare l’importazione di alcuni prodotti tessili e di confezionamento ( All. 1) debba procedere con una richiesta di registrazione in uno dei centri preposti dal Sottosegretariato. Tra la documentazione che l’importatore turco deve allegare alla domanda di registrazione vi è il certificato "Exporter Registry Form".

Modalità di richiesta visto

L'Exporter Registry Form va compilato dall'esportatore e vistato dalla Camera di Commercio alla quale l'operatore è iscritto.  Si precisa che nel certificato devono essere riportate solo le informazioni pubblicate nel Registro delle imprese e che su di esso l’ufficio appone un visto di certificazione dei poteri di firma. 

Per richiedere il visto occorre presentare allo sportello la seguente documentazione:

  • Domanda di rilascio visto
  • Exporter Registry form con timbro della società, nome, cognome e firma originale di un legale rappresentante (nel numero di copie da vistare  più una copia per l’ufficio) 
  • documento di identità del firmatario (legale rappresentante o procuratore)

Successivamente al visto in Camera di commercio l’Exporter Registry Form, per essere validato per la Turchia,  dovrà essere presentato in originale o alla Prefettura locale per l'apposizione dell’Apostille Aja o, in alternativa, agli uffici consolari turchi abilitati:

Ambasciata di Turchia 

Sezione Consolare 

Via Palestro 28,  00100 Roma 

Tel. 06 44594200 - roma.be@libero.it   ( per il centro- sud)

Consolato di Milano 

Via Larga 19,  20122 Milano 

Tel. 02 5821201 milanobk@tin.it  ( per il nord Italia)

Costi e modalità di pagamento

Per il visto sono dovuti 3 euro di diritti di segreteria  da pagare nelle seguenti  modalità: 

  • direttamente allo sportello con POS utilizzando bancomat, Mastercard, VISA, Postepay, carte prepagate, pago smartphone/smartwatch e wearable; 
  • utilizzando il sistema informatizzato dei pagamenti della PA (SIPA): 

- selezionare dal menù a tendina "servizio" la voce "attestazioni (e visti conformità estero)";

- inserire nella "causale" il codice fiscale dell'impresa per cui si effettua il versamento    oltre ad una specifica relativa all'oggetto del pagamento;

- inserire l'importo che si deve versare;

- inserire dati anagrafici del pagante

- procedere con il pagamento online e ricevere via e-mail la ricevuta del pagamento;

Allegati e Riferimenti

Azioni sul documento

pubblicato il 31/03/2022 ultima modifica 04/04/2022