Registro Nazionale Alternanza Scuola Lavoro (RASL)

Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola Lavoro: incontro domanda offerta per percorsi di Alternanza Scuola Lavoro

logo registro nazionale alternanza scuola lavoro

Finalità e funzionamento


Il nuovo Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola Lavoro (istituito presso le Camere di commercio dall'art. 1, comma 41, della L. 107/2015), è attivo sul portale scuolalavoro.registroimprese.it

Si tratta di un'area aperta e liberamente consultabile, dove possono iscriversi gratuitamente le imprese, gli enti pubblici e privati, le associazioni ed i professionisti disponibili ad ospitare studenti delle scuole superiori per i percorsi di alternanza scuola-lavoro. Tali percorsi obbligatori sono inseriti nel secondo biennio e nell'ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado della durata di almeno 400 ore per gli istituti tecnici e professionali e di almeno 200 ore per i licei.

Vantaggi


L’importanza di un’esperienza di lavoro nel corso degli anni della scuola superiore non risiede, nell'obbligatorietà del percorso quanto, piuttosto, nella necessità di permettere ai nostri giovani di crescere, potersi confrontare con il mondo del lavoro prima che siano chiamati a farne parte, per consentire loro di testare talenti e sviluppare competenze, così come di apprendere in pratica quanto studiato in teoria.

  • Gli studenti hanno l’opportunità di partecipare ad una esperienza formativa innovativa che unisce il sapere con il saper fare, un apertura strategica al mondo del lavoro.
  • Per l’azienda, lo studio professionale, l’ente o l’associazione è occasione di confronto costruttivo, perché affiancare un giovane studente e trasmettere il proprio sapere permette anche di riflettere sul proprio lavoro e sulla propria organizzazione e perché offre la possibilità sia di valutare e testare un possibile futuro lavoratore sia di assicurare al sistema Paese e al proprio territorio persone più preparate, in grado di restituire quanto appreso in termini di benessere e di sviluppo futuri per l’insieme degli operatori economici. Non a caso il governo ha inteso prevedere nella legge di stabilità del 2017 incentivi per chi assume proprio studenti che hanno svolto in precedenza presso la propria struttura l’alternanza.
  • Le istituzioni scolastiche, grazie al Registro sono facilitate nell'individuazione delle imprese e degli enti pubblici e privati disponibili per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro.

Chi può iscriversi al Registro


Le imprese iscritte al Registro delle Imprese (società di capitali, società di persone, imprese individuali e altre forme),
Gli enti pubblici
Gli enti privati
Professionisti appartenenti a Ordini o Collegi.

Come iscriversi

L’iscrizione al registro per l’alternanza scuola-lavoro è gratuita ed è aperta a tutte le imprese iscritte al registro delle imprese: società di capitali, società di persone, imprese individuali e altre forme, agli enti pubblici e privati ed ai professionisti.

L’impresa, l’ente pubblico e privato od il professionista possono iscriversi esclusivamente online, andando nella home page del sito scuolalavoro.registroimprese.it e selezionando “PROFILO”.

Tutte le informazioni devono essere sottoscritte con firma digitale del legale rappresentante o dal titolare dell’impresa; mentre per le successive modifiche è possibile delegare un terzo soggetto.

Le imprese possono iscriversi nel portale scuolalavoro.registroimprese.it, oltre che con la firma digitale, anche utilizzando solamente la propria PEC istituzionale. L'obiettivo è agevolare l'iscrizione permettendo di completare l'operazione anche a chi non dispone della firma digitale. La modalità operativa, dettagliata nella Guida disponibile sul portale è analoga a quella già in essere per i professionisti e gli enti pubblici.

La corretta iscrizione dell'impresa nel registro per l'alternanza scuola-lavoro è notificata tramite un messaggio PEC inviato alla casella dell'iscritto. Con l'iscrizione, il soggetto risulta automaticamente presente sul Registro e ricercabile al pubblico attraverso le funzioni di ricerca a disposizione.

Si precisa che
- Per gli Enti privati è necessario indicare il codice fiscale dell'ente e del legale rappresentante.
- Per gli Enti pubblici è necessario indicare il codice IPA dell'ente oppure il codice univoco ufficio dell'ente.

E'inoltre disponibile, sul portale scuolalavoro.registroimprese.it un tutorial di supporto per l'iscrizione delle imprese.

Tipologia dei dati da inserire nel Registro


Al momento dell'iscrizione al registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, il soggetto è invitato a descrivere in dettaglio il tipo di attività lavorativa offerta indicando:

  • per l'alternanza scuola-lavoro:

il numero massimo di studenti che è disposta ad ospitare;
i periodi dell'anno scolastico in cui si svolgerà l'attività;
le collaborazioni con altri operatori, ovvero quei soggetti (enti, associazioni, camere di commercio, scuole, enti di formazione ecc..) con cui sono stati attivati percorsi di alternanza;
il numero massimo di studenti che è disposta ad ospitare.

  • per l'apprendistato:

il numero massimo di studenti che è disposta ad ospitare.

Per ogni attività è poi possibile fornire le informazioni di dettaglio utili a meglio definire l'offerta, ovvero:

- le figure professionali richieste;
- quale sarà l'attività da svolgere;
- dove si svolgerà l'attività (indirizzo completo);
- quando e per quanti studenti è disponibile il singolo percorso;
- i contatti;
- tutte le altre eventuali ulteriori informazioni ritenute utili.

Accedi alla guida

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/14 16:57:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-15T11:46:41+02:00