Ciclo di Webinar Economia Circolare

Percorso formativo, organizzato dalla Camera di Commercio delle Marche nell'ambito delle iniziative del Punto Impresa Digitale e dalla società Ecocerved, in collaborazione con Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Date: 20 e 30 novembre 2020; 11 dicembre 2020.

Riprende il percorso formativo, organizzato dalla Camera di Commercio delle Marche nell'ambito delle iniziative del Punto Impresa Digitale e dalla società Ecocerved, in collaborazione con Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.


L’economia circolare è un’economia in cui quasi niente diviene rifiuto nel senso classico del termine, ma tutto viene reimmesso nel sistema, in un circolo virtuoso con meno dispersione di valore e maggiore efficienza.

La partecipazione è gratuita e le iscrizioni sono disponibili al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ciclo-di-webinar-economia-circolare-128607672009

Il percorso si articola in tre appuntamenti di cui si riportano di seguito dettagli e programma.

20/11/2020 Rifiuti non rifiuti - End of Waste D.ssa Manuela Masotti - Esperta ambientale Ecocerved mattina ore 09.15 - 13.15
30/11/2020 Rifiuti non rifiuti - Sottoprodotti D.ssa Manuela Masotti - Esperta ambientale Ecocerved mattina ore 09.15 - 13.15
11/12/2020 Economia Circolare Avanzato Dott. Fabio Iraldo - Istituto Superiore Sant'Anna di Pisa mattina ore 9.00 - 13.00

        1 - Rifiuti non rifiuti - End of Waste - 20/10/2020

        Il corso vuole fornire un quadro introduttivo della disciplina relativa alla cessazione della qualifica di rifiuto per aiutare l’impresa ad individuare le concrete possibilità di trasformazione del rifiuto prodotto. Il tema trattato coinvolge ogni impresa che effettua lavorazioni industriai e artigianali e le imprese che gestiscono impianti di recupero di rifiuti.

        Destinatari: il corso è rivolto a tutti i soggetti coinvolti nella produzione dei rifiuti, nella gestione degli scarti dei processi produttivi e recupero dei rifiuti in impianti autorizzati. Responsabili ambientali, imprese ed enti produttori di rifiuti, gestori di impianti di trattamento, trasportatori, intermediari, tecnici ambientali, PP.AA., organismi di vigilanza e controllo, consulenti tecnici e giuristi ambientali.

        Obiettivo: A fronte della complessità e dei diversi profili interpretativi ed operativi, obiettivo del seminario è fornire alcuni chiarimenti, in modo da consentire una applicazione consapevole e sicura della disciplina.

        Durata: il ciclo formativo è articolato in 1 sessione della durata di 4 ore.

        Argomenti:

        • Principi generali – definizioni – normativa
        • Classificazione ed esclusioni
        • Elementi relativi ai Sottoprodotti (DM 264/2016)
        • Le attività di gestione rifiuti: smaltimento e recupero dei rifiuti
        • Cessazione della qualifica di rifiuti (End of Waste) e regolamenti comunitari;
        • Controlli e sanzioni
        • Casistica e giurisprudenza

        Relatrice: dott.ssa Manuela Masotti Esperta Ambientale Ecocerved

        2 - Rifiuti non rifiuti - Sottoprodotti - 30/11/2020

        Il corso vuole fornire un quadro introduttivo della disciplina relativa al regime dei sottoprodotti per aiutare l’impresa ad individuare le concrete possibilità di destinazione del proprio scarto prodotto.
        In questo contesto si approfondirà anche il tema della preparazione per il riutilizzo, la priorità assoluta definita dalla Direttiva quadro sui rifiuti nell’ambito delle modalità di gestione definite dalla cosiddetta “gerarchia dei rifiuti”, realizzando uno degli obiettivi fondamentali del processo di transizione all’economia circolare al centro delle politiche ambientali europee. Il tema trattato coinvolge ogni impresa che effettua lavorazioni industriai e artigianali.


        Destinatari: il corso è rivolto a tutti i soggetti coinvolti nella produzione e nella gestione dei rifiuti e scarti dei processi produttivi o utilizzano sottoprodotti a tutti i livelli: responsabili ambientali, imprese ed enti produttori di rifiuti, trasportatori, intermediari, tecnici ambientali, PP.AA., organismi di vigilanza e controllo, consulenti tecnici e giuristi ambientali.

        Obiettivo: A fronte della complessità e dei diversi profili interpretativi ed operativi, obiettivo del seminario è fornire alcuni chiarimenti, in modo da consentire una applicazione consapevole e sicura della disciplina.

        Durata: il ciclo formativo è articolato in 1 sessione della durata di 4 ore.


        Argomenti:

        • Principi generali – definizioni – normativa
        • Classificazione ed esclusioni
        • Riuso: le prime esperienze
        • Sottoprodotti (DM 264/2016)
        • Strumenti per qualificare il residuo come sottoprodotto:

                    - Schede tecniche

                    - Registro sottoprodotti

        • Un particolare sottoprodotto: Terre e rocce da scavo
        • Controlli e sanzioni
        • Casistica e giurisprudenza

        Relatrice: dott.ssa Manuela Masotti Esperta Ambientale Ecocerved

        3 - Strumenti e metodi di misurazione dell'economia circolare - 11/12/2020

        La misurazione della circolarità rappresenta un requisito imprescindibile per l’attuazione di un percorso di transizione da un modello lineare ad uno di tipo circolare ad ogni livello. Ad oggi esistono numerosi indicatori e strumenti che sono in grado di effettuare una misurazione della circolarità a livello macro (e.g. stati, regioni, città etc.), a livello meso (e.g. filiere produttive) ed a livello micro (e.g. imprese, prodotti).
        Per tutti e tre i livelli di misurazione, non esiste un approccio di misurazione e/o uno strumento ritenuto universale. Ad esempio esistono molteplici strumenti per la misurazione della circolarità nelle imprese, alcuni anche tagliati su specifici settori produttivi, in grado di cogliere in maniera diversa le complessità e le specificità legate ad un tema vasto come quello della circolarità.
        A livello di impresa, il monitoraggio di indicatori rilevanti per la circolarità e/o l’utilizzo di uno strumento per la misurazione del livello di circolarità è senza dubbio un passo essenziale per aiutare a definire strategie per il miglioramento della circolarità. Tali strategie possono ovviamente anche avere un impatto positivo anche sugli aspetti di sostenibilità economica di un’impresa, legati ad esempio alla riduzione dei costi di smaltimento dei rifiuti, alla riduzione dei rischi in fase di approvvigionamento, al miglioramento dell’immagine aziendale, etc.

        Obiettivo: conoscere i principali metodi di misurazione della circolarità in azienda; saper utilizzare i principali tools oggi a disposizione; saper individuare indicatori per la misurazione della circolarità specifici per la propria azienda; saper svolgere risk assessment integrati con aspetti chiave dell’economia circolare.

        Argomenti:

        • Nello specifico il seminario avrà la seguente articolazione:
        • Misurare: cosa e perché 
        • Come misurare: panoramica sui principali strumenti di misura 
        • Esempi e casi di misurazione, con discussione 
        • Come misurare: panoramica sui principali strumenti di misura 
        • Esempi e casi di azioni basate su misurazione 
        • Discussione finale 

        Relatore: Dott. Fabio Iraldo, Istituto Superiore Sant'Anna di Pisa

        Nota
        Il giorno precedente al webinar verranno inviate tramite email le istruzioni per la partecipazione.

        Per maggiori informazioni:

        pid@marche.camcom.it

        Azioni sul documento

        pubblicato il 2020/11/11 13:16:00 GMT+1 ultima modifica 2020-11-19T12:53:15+01:00