Progetto Quadrilatero Marche-Umbria

Il Progetto Quadrilatero Marche Umbria prevede la realizzazione di un sistema di infrastrutture viarie, i cui assi rappresentano idealmente i quattro lati di un quadrilatero.

Logo Quadrilatero

La Camera di Commercio delle Marche è tra i finanziatori del progetto Quadrilatero Marche-Umbria avviato nel giugno del 2003.

l Progetto infrastrutturale viario consiste nel completamento e adeguamento di due arterie principali (l'asse Foligno-Civitanova Marche strada statale 77 e l'asse Perugia-Ancona statali 76 e 318), della Pedemontana Fabriano-Muccia/Sfercia e di altri interventi viari, idonei ad assicurare il raccordo con i poli industriali esistenti e, più in generale, a migliorare ed incrementare l'accessibilità alle aree interne delle Regioni interessate.

Quadrilatero Marche Umbria S.p.A. è la società del Gruppo Anas, costituita nel giugno del 2003,  che opera per completare l’omonimo sistema di rete infrastrutturale “Quadrilatero Marche Umbria”. È una società pubblica di progetto senza scopo di lucro.

Dal punto di vista strategico-logistico il Progetto infrastrutturale viario si inserisce nel sistema delle principali dorsali del Paese, consentendo di ridurre il deficit infrastrutturale che riguarda le Regioni Marche e Umbria creando un efficiente collegamento con le regioni circostanti e verso l'Europa.

Il 28 luglio 2016, 50 km di nuove strade a quattro corsie sono state aperte al traffico: 35 km sulla SS77 “della Val di Chienti” da Foligno a Pontelatrave, tra le province di Perugia e Macerata, e 15 km sulla SS318 “di Valfabbrica” da Pianello a Sospertole, in provincia di Perugia.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/14 15:58:31 GMT+1 ultima modifica 2020-07-14T15:58:31+01:00