Brevetti Marchi

L’ufficio Brevetti e Marchi, presente in ogni sede provinciale della Camera di Commercio delle Marche, riceve le domande di brevetti e marchi depositate dalle persone fisiche e/o giuridiche che intendono tutelare le proprie idee innovative o i segni distintivi dei propri prodotti/servizi a livello nazionale.

Presso gli uffici Brevetti e Marchi della Camera di Commercio delle Marche possono essere depositate, a livello cartaceo, le domande di brevetti e marchi secondo le tipologie di seguito illustrate:

Brevetti

Possono essere oggetto di brevetto soltanto le innovazioni tecnologiche con applicazione industriale che si presentano come soluzioni nuove, originali e concrete di un problema tecnico.

  • invenzione industrialeconsiste in una soluzione nuova ed originale di un problema tecnico. L’oggetto dell’invenzione (trovato) può essere un prodotto materiale oppure un metodo di produzione di beni o di  realizzazione di un servizio.
  • modello di utilità: si tratta di nuovi modelli atti a conferire a macchine (o parti di esse), a strumenti, utensili o oggetti di uso in genere, particolare efficacia o comodità di applicazione o d’impiego.
  • disegno o modello: consiste nella protezione dell'aspetto esteriore, della forma di uno specifico prodotto
  • traduzione di brevetto europeo: si tratta di una domanda di convalida di brevetto europeo per l'Italia

Le domande di brevetto che possono essere depositate presso gli uffici camerali hanno validità solo sul territorio nazionale. Per le estensioni a livello internazionale delle domande di brevetto occorre fare riferimento all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma (UIBM), presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Marchi

  • marchio nazionale: possono costituire marchi d’impresa tutti i segni, in particolare le parole, compresi i nomi di persona, i disegni, le lettere, le cifre, i colori, la forma del prodotto o della confezione di esso, oppure i suoni, purché siano atti a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli di altre imprese
  • marchio internazionale: consiste nell'estensione all'estero di un marchio precedentemente depositato in Italia. La procedura è regolamentata dall’Accordo di Madrid e dal successivo Protocollo; ai fini della concessione, occorre fare riferimento all’OMPI-WIPO (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale)
  • rinnovo del marchio, sia a livello nazionale che internazionale

 

Istanze integrative, annotazioni, trascrizioni

E’ possibile depositare anche, successivamente al deposito di una domanda di brevetto e/o marchio, una richiesta di modifica dei dati comunicati al momento della presentazione della domanda (es. modifica del domicilio elettivo o della residenza del richiedente), oppure dei dati riguardanti la titolarità (es. cessione a terzi del marchio e/o del brevetto).

      Come depositare

       

      Deposito domande cartacee (presso uno degli uffici Brevetti e Marchi della CCIAA delle Marche)

      Il richiedente deve depositare il modulo di domanda (ed i relativi allegati nel caso di brevetto), compilato a pc, stampato solo fronte e firmato in originale, oltre che il modulo sulla privacy. Dopo un esame formale, le pratiche vengono trasmesse (sia l’originale cartaceo che una copia digitale) all’UIBM-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi che provvede all'istruttoria e al rilascio del relativo attestato di registrazione di marchio o brevetto nazionale.

      Deposito on line con firma digitale

      Per effettuare il deposito on line, occorre collegarsi al sito dell’UIBM alla seguente pagina dedicata al deposito telematico e registrarsi (occorre avere obbligatoriamente la firma digitale). La documentazione da presentare è la stessa del deposito cartaceo, ma dovrà essere allegata e firmata digitalmente.

      Per qualsiasi necessità di informazione e/o chiarimento, è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti:

      Help Desk (assistenza tecnica)
      06.47.05.56.02
      e-mail hd1.deposito@mise.gov.it

      Call Center (informazioni) 06.47.05.58.00
      e-mail contactcenteruibm@mise.gov.it

        Allegati e Riferimenti utili

        Azioni sul documento

        pubblicato il 2020/04/22 14:05:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-16T16:08:44+02:00