Regolarizzazione imprese già iscritte

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE ISCRITTE AL REGISTRO IMPRESE DAL 26/08/2016

Le imprese iscritte al registro imprese, con codice ATECO, anche secondario, 81.30.00 dopo l'entrata in vigore della Legge 154/2016, sono tenute a comunicare al registro imprese il nominativo del soggetto in possesso di uno dei seguenti requisiti:

1. iscrizione al R.U.P. (Registro ufficiale dei produttori), requisito attestato dal Servizio Fitosanitario regionale competente per territorio;

2. attestato di idoneità rilasciato da un ente di formazione accreditato dalla Regione all'organizzazione dei corsi di formazione di cui all'art. 12, punto b), della legge n.154/2016, comprovante la frequenza e il superamento del corso professionale abilitante;

3. uno dei titoli di studio o di formazione professionale individuati dall'art. 7 dell'Accordo concluso in Conferenza Unificata Stato-Regioni del 22 febbraio 2018, e precisamente:

  • a) qualifica professionale regionale riconducibile alle ADA 1.242.806 Cura e manutenzione di aree verdi, parchi e giardini e ADA 1.242.805 - Costruzione di aree verdi, parchi e giardini del QNQR (Quadro Nazionale delle Qualificazioni Regionali) e associate alla qualificazione di Manutentore del verde;
  • b) laurea, anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, ambientali e naturalistiche;
  • c) master post-universitario in temi legati alla gestione del verde e/o del paesaggio;
  • d) diploma di istruzione superiore di durata quinquennale in materia agraria e forestale;
  • e) iscrizione negli ordini e collegi professionali del settore agrario e forestale;
  • f) qualificazione pubblica di livello minimo 4 EQF (European Qualifications Framework Quadro Europeo delle Qualifiche), riconducibile alle ADA del QNQR ovvero nei settori scientifico disciplinari, relativi alle discipline agrarie e forestali;
  • g) qualifica di operatore agricolo e di diploma di tecnico agricolo rilasciati a seguito della frequenza dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (leFP)

e, in aggiunta e in alternativa alle precedenti:

  •  superamento corso di formazione professionale di 80 ore "manutentore del verde” (corso di formazione previsto dall'Accordo Stato Regioni dell'8 giugno 2017), solo se conseguito entro il 22 febbraio 2018 (lettera i) dell'Accordo del 22/02/2018).

Compilazione della pratica:

Oltre al modello base I2 (imprese individuali) o S5 (società), dovrà essere compilato:

un modello Int.P per l'attribuzione della carica di responsabile tecnico (in caso di compilazione mediante Starweb occorre selezionare - Gestione Responsabili Attività); nel riquadro ABILITAZIONI dovrà essere inserita la dicitura: "soggetto in possesso dei requisiti per l'attività di manutenzione del verde ai sensi della Legge 28/07/2016 n. 154". Nelle NOTE del modello dovranno essere indicati i requisiti posseduti, la qualifica rivestita dal soggetto nell'impresa e la dicitura di "regolarizzazione di impresa esercente attività di manutenzione del verde".

Dovrà essere allegata la documentazione a comprova del requisito dichiarato.

La pratica deve essere firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante e - se persona diversa - dal responsabile tecnico.

I diritti di segreteria ammontano a 18,00 euro per imprese individuali e a 30,00 euro per le società; imposta di bollo esente.

ADEMPIMENTI PER LE IMPRESE ISCRITTE AL REGISTRO IMPRESE ALLA DATA DEL 25/08/2016 (entrata in vigore della Legge 154/2016)

Le imprese iscritte al registro imprese alla data di entrata in vigore della Legge 154/2016, con codice ATECO, anche secondario, 81.30.00 sono tenute a comunicare al registro imprese il nominativo del soggetto in possesso di uno dei requisiti.

I requisiti sono quelli sopra indicati (iscrizione al R.U.P o attestato di idoneità conseguito a seguito di frequenza dei corsi di qualificazione professionale o titoli di studio o di formazione professionale previsti dall'art. 7 dell'Accordo in Conferenza Unificata Stato Regioni del 22 febbraio 2018) lettere da a)-g , superamento corso di formazione professionale di 80 ore "manutentore del verde" e, in aggiunta e in alternativa alle precedenti:

  •  esperienza lavorativa. In particolare, titolare/legale rappresentante, socio partecipante, coadiuvante, dipendente, collaboratore familiare dell'impresa, potranno dimostrare l'esperienza lavorativa come manutentore del verde/giardiniere, maturata per almeno due anni alla data di stipula dell'Accordo Stato Regioni del 22.02.2018.

Compilazione della pratica:

Oltre al modello base I2 (imprese individuali) o S5 (società), dovrà essere compilato:

un modello Int.P per l'attribuzione della carica di responsabile tecnico (in caso di compilazione mediante Starweb occorre selezionare - Gestione Responsabili Attività); nel riquadro ABILITAZIONI dovrà essere inserita la dicitura: "soggetto in possesso dei requisiti per l'attività di manutenzione del verde ai sensi della Legge 28/07/2016 n. 154".
Nelle NOTE del modello dovranno essere indicati i requisiti posseduti, la qualifica rivestita dal soggetto nell'impresa e la dicitura di "regolarizzazione di impresa esercente attività di manutenzione del verde".

Dovrà essere allegata la documentazione a comprova del requisito dichiarato (per quanto riguarda l'esperienza lavorativa: fatture, documentazione INAIL o altra documentazione idonea a dimostrare lo svolgimento dell'attività nel biennio precedente il 22/08/2018).

La pratica deve essere firmata digitalmente dal titolare/legale rappresentante e - se persona diversa - dal responsabile tecnico.

I diritti di segreteria ammontano a 18,00 euro per imprese individuali e a 30,00 euro per le società; imposta di bollo esente.

Azioni sul documento

pubblicato il 11/02/2021 ultima modifica 19/02/2021