Conoscere norme ed adempimenti per iniziare un'attività (ATECO)

La Guida Ateco Rea

L'esercizio in forma imprenditoriale di un'attività economica solitamente è soggetto a vari adempimenti amministrativi, che possono essere richiesti o per il legittimo inizio della stessa e/o per il suo regolare svolgimento.
La Guida Ateco Rea offre all’impresa ed ai professionisti un quadro d’insieme dei suddetti adempimenti amministrativi, garantendo la pubblicazione e l'aggiornamento delle norme e dei requisiti minimi per l'esercizio di ciascuna tipologia di attività d'impresa (art.9 c. 2. L.180/2011 recante "Norme per la tutela della libertà di impresa. Statuto delle imprese"). 

Funzionalità della guida

Consultando la guida è possibile:

  • ricercare i codici ATECO per l’attività che l’impresa intende svolgere;
  • conoscere le norme che regolano e disciplinano la propria attività, a livello nazionale e regionale;
  • conoscere i requisiti richiesti e gli adempimenti necessari per avviarla;
  • approfondire la raccolta delle informazioni e della modulistica, con il collegamento diretto allo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) di riferimento.

Attraverso i codici ATECO 2007, è possibile definire e classificare la propria attività per:

  • denunciarla correttamente e pubblicarla in modo esatto e puntuale attraverso la visura camerale;
  • aggiornarla in modo standardizzato ai fini fiscali, contributivi e statistici.

A cosa serve il codice ATECO

Il codice ATECO è necessario per l’apertura di una nuova partita IVA. In questo caso, infatti, occorre comunicare all’Agenzia delle Entrate la tipologia dell’attività che si intende svolgere sulla base della classificazione ATECO 2007, comunicazione necessaria affinchè ciascuna attività sia classificata in modo standardizzato ai fini fiscali, contributivi e statistici. Contemporaneamente, sempre in relazione all’attività economica di riferimento e al suo codice ATECO, l’impresa deve denunciare l’inizio attività al Registro Imprese/REA che deve essere congruente.

Ogni eventuale variazione dell’attività economica successiva deve essere comunicata al fisco, insieme ad un nuovo codice ATECO, e contestualmente anche al REA.

Le attività che l'impresa denuncia di svolgere al REA infatti sono classificate in visura anche con i codici Ateco risultanti all'agenzia delle entrate: per le imprese monolocalizzate ogni pratica di modifica attività al RI/REA comporta automaticamente l'inserimento in visura dei codici ateco risultanti all'agenzia entrate, anche se in ipotesi incongruenti con le attività dichiarate.

Per tale motivo l'impresa deve fare attenzione alla corrispondenza tra attività dichiarate al fisco e quelle denunciate al RI/REA: per approfondire consulta anche la Nota Informativa  relativa alle varie ipotesi di incongruenza ed alle modalità per risolverle.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/15 13:49:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-15T14:16:08+02:00