Depositare una domanda per sovraindebitamento

Come avviare una procedura

Requisiti richiesti per accedere
1.Essere soggetti “non fallibili”.
2.Trovarsi in situazione di sovraindebitamento ovvero in uno squilibrio finanziario tra attività e passività correnti che determina una difficoltà, temporanea o definitiva, ad adempiere regolarmente agli impegni assunti;
3.Non essere soggetti, né assoggettabili, a procedure concorsuali;
4.Non aver utilizzato le procedure previste dalla L. 3/2012 negli ultimi cinque anni;
5.Non aver subito provvedimenti di revoca, risoluzione o annullamento dell’accordo omologato, o di revoca e dichiarazione di cessazione degli effetti dell’omologazione del piano del consumatore;
6.Fornire la documentazione che consenta la completa e trasparente ricostruzione della situazione economico-patrimoniale

Competenza territoriale

Il debitore può rivolgersi esclusivamente ad Organismi aventi sede nel Circondario del Tribunale del luogo di residenza o sede del debitore stesso.

L'Organismo per la gestione del Sovraindebitamento della Camera di Commercio delle Marche offre il servizio presso le sedi di:

Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro

Come accedere alle procedure

Per avviare una delle tre procedure (accordo del debitore; piano del consumatore; liquidazione del patrimonio) è necessario presentare apposita richiesta, compilando la modulistica predisposta.

L’acconto sul compenso finale è pari ad Euro 244,00 (Euro 200,00 + IVA) in conformita' all'art. 11, comma 2 del Regolamento.

Prima della presentazione dell'istanza è necessario richiedere l'emissione dell'avviso di pagamento.

Alla domanda deve essere allegata tutta la documentazione che consenta di ricostruire compiutamente la propria situazione economica e patrimoniale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/21 13:11:00 GMT+2 ultima modifica 2020-07-21T16:53:51+02:00