Esami di abilitazione agenti di affari in mediazione

L’esame di idoneità per il conseguimento del requisito professionale per lo svolgimento dell'attività di agente d'affari in mediazione va sostenuto presso la Camera di commercio

Il piano di sicurezza adottato dall'Ente per il contenimento del rischio di contagio da Covid19, non consente lo svolgimento di prove d'esame. Aggiornamenti sulla situazione saranno pubblicati in questa pagina

Soggetti interessati

L’esame di idoneità per il conseguimento del requisito professionale per lo svolgimento dell'attività di agente d'affari in mediazione va sostenuto presso la Camera di commercio, lo stesso consiste in una prova scritta ed una orale.
L'esame è diretto ad accertare la capacità professionale dell'aspirante in relazione alla sezione o sezioni prescelte (agenti immobiliari, agenti merceologici, agenti con mandato a titolo oneroso-relativamente al settore immobiliare, agenti in servizi vari).

Le prove

Per la prova scritta è prevista la compilazione di un questionario contenente due gruppi di venti domande ciascuno, uno di estimo ed uno di materie giuridiche.
Sono ammessi alla prova orale coloro che abbiano risposto esattamente ad almeno dodici quiz per ciascun gruppo, con una media di almeno 28/40.
L’ammissione dei candidati all'esame e il calendario delle sessioni di prova vengono comunicati esclusivamente attraverso la pubblicazione nel sito camerale, mentre i candidati non ammessi sono informati con lettera A.R. o tramite posta elettronica certificata.
Nella sezione "allegati e riferimenti normativi" è pubblicato l'elenco dei quiz della prova d'esami.

Requisiti richiesti

  • aver conseguito il diploma di scuola secondaria di II° grado o laurea (qualora si tratti di titolo di studio conseguito all’estero deve essere accertata l’equipollenza ai sensi delle vigenti disposizioni);
  • aver frequentato e superato, con esito positivo, il corso di abilitazione professionale previsto dalla vigente normativa in materia, presso un Ente di formazione abilitato, autorizzato dalla Regione;
  • ripresentare la domanda d’esame se sono trascorsi sei mesi dalla mesi dalla data di notifica dell'esito negativo dell’esame precedente (solo per i candidati respinti o assenti).

Modalità di presentazione della domanda e costi

La domanda d'esame, in regola con l’imposta di bollo, deve essere compilata in ogni sua parte con allegati:

  • fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • per i cittadini extracomunitari, fotocopia del permesso di soggiorno in corso di validità o carta di soggiorno;
  • Euro 77,00 per diritti di segreteria che possono essere pagati direttamente allo sportello camerale in contanti, bancomat o carta di credito oppure tramite la piattaforma digitale pagoPA. In questo caso prima della presentazione dell'istanza è necessario richiedere l'emissione dell'avviso di pagamento.

La domanda può essere presentata allo sportello camerale oppure per raccomandata AR, o inviata per PEC all’indirizzo cciaa@pec.marche.camcom.it. In questo caso la domanda dovrà essere sottoscritta digitalmente e dovrà riportare gli estremi della marca da bollo la quale dovrà essere conservata per tre anni.

Allegati e riferimenti normativi

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/07/15 14:06:00 GMT+2 ultima modifica 2020-09-25T15:09:17+02:00