Fatturazione elettronica, il servizio gratuito, facile e sicuro delle Camere di Commercio

Guarda il video di presentazione del servizio

Devi accettare i cookie di youtube per vedere questo contenuto.

Per favore abilitali oppure gestisci le tue preferenze

--------

Fatturazione elettronica: assistenza dedicata e formazione con il servizio gratuito delle Camere di commercio

Scheda-Fattura-Elettronica.jpg

Più facile e sicuro adempiere ai nuovi obblighi per chi opera in regime forfettario

Si amplia il perimetro dei soggetti tenuti all’utilizzo della fatturazione elettronica e le Camere di Commercio rilanciano il proprio servizio gratuito fatturaelettronica.infocamere.it, già da alcuni anni a disposizione delle imprese, grazie ad un sito web rinnovato con servizi di assistenza dedicata e formazione, con un occhio alle più piccole e meno strutturate e all’integrazione con altri strumenti digitali per la gestione d’impresa.

Dal 1° luglio scorso è scattato l’obbligo della fattura elettronica anche per i soggetti fiscali che operano in regime forfettario, come stabilito dall’art. 18 del Decreto Legge 30 aprile 2022, n. 36, (“Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza”) e che coinvolge circa un milione di micro aziende e partite IVA fino ad oggi esentate.

Proprio per la ridotta dimensione operativa di questi operatori, il servizio predisposto dalle Camere di commercio si presenta come un’opportunità per adempiere in modo facile e senza costi aggiuntivi alla normativa, scoprendo al contempo i vantaggi del digitale per la propria attività.

La fatturazione elettronica è uno dei servizi digitali realizzati dalle Camere di Commercio, modulati con particolare attenzione alle esigenze delle piccole realtà economiche, per facilitare l’inclusione delle PMI nei processi di trasformazione digitale. Proprio in questa logica, l’uso del servizio di fatturazione elettronica è stato integrato con il cassetto digitale dell’imprenditore www.impresa.italia.it, l’applicazione grazie alla quale ogni imprenditore italiano può accedere gratuitamente – anche in mobilità – a tutti i documenti pubblici della sua impresa.

Semplice, gratuito e a norma. Sono queste le caratteristiche salienti del servizio di fatturazione elettronica delle Camere di Commercio che - oltre all’invio e la ricezione delle fatture nei confronti di PA, imprese e consumatori finali e la conservazione a norma per 10 anni, gratuita e senza limiti, nel rispetto delle regole definite nel CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale) – consente:

• la gestione in autonomia delle stesse fatture, importabili anche da altri gestionali e trasmissibili a terzi (ad esempio il proprio commercialista)
• la delega della compilazione, ricezione e firma delle fatture a un collaboratore o al proprio professionista
• la consultazione delle fatture inviate e ricevute anche dal Cassetto Digitale dell’Imprenditore www.impresa.italia.it.

Un servizio di assistenza dedicato supporta dal sito web gli imprenditori nell’utilizzo delle diverse funzioni disponibili.

L’accesso sicuro è garantito da SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per avere la CNS e per firmare legalmente le proprie fatture l'impresa può rivolgersi alla Camera di Commercio o richiedere online ID InfoCamere, la Firma con CNS, sul sito web id.infocamere.it.
Nato dalla collaborazione tra Unioncamere e Agenzia per l’Italia digitale e realizzato da InfoCamere, il servizio delle Camere di Commercio rientra nell’ambito delle misure a supporto delle PMI, come previsto dal Decreto Ministeriale del 3 aprile 2013 numero 55 e il Decreto legislativo 127 del 5 agosto 2015.