CEnTOUR: sviluppo di competenze nel settore turistico per innovarsi nell'economia circolare

Progetto COSME (fondi comunitari) rivolto alle PMI del turismo di 5 paesi europei: Italia, Grecia, Spagna, Macedonia del Nord e Moldova

PROGETTO E OBIETTIVI

È partito il progetto CEnTOUR - Circular Economy in Tourism - finanziato dal programma COSME che ha l’obiettivo di sviluppare competenze e un apposito schema di supporto rivolto alle PMI del turismo di 5 paesi europei (Italia, Grecia, Spagna, Macedonia del Nord e Moldova), consentendo loro di raggiungere livelli più avanzati di innovazione nell’economia circolare in una prospettiva di transizione che si potrà concretizzare in catene di fornitura inverse e maggiore vicinanza tra i vari attori coinvolti.

CEnTOUR ha l'obiettivo di supportare le PMI nello sviluppo e nella messa in pratica di un approccio circolare all’interno di un sistema integrato volto allo sviluppo territoriale. Entrando nel dettaglio, il progetto cerca di accelerare e supportare la capacità delle PMI attive nel settore del turismo di inserire efficacemente soluzioni più sostenibili nella propria organizzazione, ponendo in primo piano un percorso rivolto al contenimento dello spreco alimentare, alla definizione di un’offerta "plastic free" e al consumo collaborativo.

DATA DI INIZIO: 16 settembre 2020

DATA DI CONCLUSIONE: 15 settembre 2023

Vai ai partner del progetto

INDAGINE TRA LE PMI DEL TURISMO

Tra le prime attività da svolgere, il progetto CEnTOUR prevedeva la realizzazione di una indagine tra le PMI del settore del turismo con sede nelle diverse regioni che sono parte del progetto. L’obiettivo dell’indagine è stato quello di comprendere meglio quali competenze mancano alle PMI del turismo che hanno l’obiettivo di adottare un approccio circolare nella propria gestione.

“E’ necessario incoraggiare e sostenere una transizione circolare nell’intera catena di fornitura tramite un percorso di formazione. Dobbiamo proporre pacchetti turistici puliti e rispettosi delle comunità locali e degli stessi viaggiatori. Sebbene il nostro ruolo nell’industria turistica nazionale e internazionale sia sostanzialmente marginale, ci dobbiamo impegnare a proporre pratiche innovative e sostenibili per rendere il mondo un posto migliore dove vivere e viaggiare. Siamo convinti che il cambiamento, affinché accada e sia pienamente sostenuto, abbia bisogno di essere condiviso con tutti i portatori di interesse del settore. Troppo spesso si assiste a sforzi solitari per cambiare lo stato delle cose del tutto.”

“Ho solamente conoscenze di base, non ho mai seguito nessun tipo di formazione sul tema dell’economia circolare e non so come applicarla nella mia impresa. Dopo aver letto le informazioni contenute in questo rapporto, ho pensato ad alcuni miglioramenti nella mobilità sostenibile che però richiede investimenti che, in questo momento, non posso sostenere da solo.”

Molte PMI stanno affrontando sfide complesse nella transizione verso l’economia circolare: barriere finanziarie, mancanza di conoscenze e la consapevolezza dell’importanza di raggiungere un cambiamento di sistema che renda la transizione efficace oltre che possibile. Date queste considerazioni, l’offerta di un percorso formativo, con contenuti pensati per chi li deve ricevere, darà risposta ad alcune di queste grandi sfide.

PROGRAMMA DI FORMAZIONE PER LE PMI

I risultati dell’indagine tra le PMI contribuirà a sviluppare un percorso formativo per le PMI del turismo in grado di fornire competenze, conoscenze e il giusto approccio mentale per sviluppare soluzioni innovative che le conducano ad una gestione circolare dell’organizzazione, aumentando anche la capacità di ripensare i modelli di business, i prodotti e i servizi.

Il curriculum formativo emerso dall’indagine è composto da 8 moduli che tratteranno i seguenti temi:

- introduzione generale all’economia circolare
- transizione verso l’economia circolare nelle PMI del turismo
- gestione del consumo energetico e idrico nelle PMI del turismo
- gestione dello spreco alimentare nelle imprese del turismo
- gestione plastic free e packaging sostenibile
- consumo collaborativo
- certificazione ambientale
- circolarità nella comunicazione per le PMI del turismo.

I risultati dell’indagine, inoltre, consentiranno al Consorzio di calare effettivamente il contenuto e le attività della Community of Practice del progetto, in fase di realizzazione, sui temi del turismo circolare: condivisione delle best practices di successo, organizzazione di webinar, corsi online e allenamento collettivo.

Il BANDO

Il passo successivo sarà la pubblicazione di un bando di selezione rivolto alle PMI attive nel settore del turismo.

Le 68 imprese beneficiarie (18 in Italia, 14 in Spagna, 12 in Moldova, in Macedonia del Nord e in Grecia) saranno finanziate direttamente dal progetto e avranno l’opportunità di potenziare le proprie capacità e competenze mediante il programma formativo di CEnTOUR.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO SUL TURISMO CIRCOLARE

World Economic Forum How we can prioritize sustainability in rebuilding tourism
The Fifth Estate We have a chance to rebuild a thriving, circular tourism industry
Hospitality Net Global Tourism Plastics Initiative Welcomes 26 New Signatories
UNCTAD Life after lockdown: Rebuilding tourism globally, sustainably

Per ulteriori dettagli sul progetto consulta il sito dedicato
Segui il progetto sui social:
Profilo twitter
Pagina Linkedin